MS Packaging, la crescita nel segno della tradizione.

IL MATTINO (Edizione del 29 settembre)

Una tradizione che prosegue nel segno dell’innovazione. La MS Packaging è una delle più importanti realtà aziendali del panorama nazionale. Lo stabilimento di Arzano rappresenta la continuità dello storico scatolificio Benedetti, nato già nella seconda metà del 1800. Oggi la MS Packaging ha sviluppato ulteriormente il suo know-how nel settore degli imballaggi. L’attività ultra-quarantennale e lo sviluppo sono state unite per fornire le migliori risposte nella lavorazione del cartone ondulato. La MS Packaging può vantare un fatturato costantemente in crescita. Negli ultimi anni ha avuto un incremento del 30%, toccando i 30 milioni nel 2018. La qualità e il rispetto per l’ambiente sono gli elementi fondamentali per la MS Packaging alla quale sono state riconosciute le certificazioni FSC – ISO 9001 e ISO 14001. Il gruppo ha deciso di puntare sulle professionalità già presenti in azienda, mantenendo inalterato l’assetto del personale. E’ stato possibile, così, dare una continuità al percorso professionale di ogni dipendente. Un mix che ha portato all’immediato incremento del fatturato. Lo stabilimento di Arzano della MS Packaging è inserito in una filiera del settore degli imballaggi che consente di abbattere i costi e controllare la qualità dei prodotti all’origine. Un percorso che parte dalla raccolta macero e passa per la produzione di materie prime per la creazione di cartone ondulato. La filiera è stata completata ulteriormente nel 2018 con l’acquisizione della Cartiera di Salerno. Ms Packaging ha a disposizione nel suo stabilimento macchinari all’avanguardia come un ondulatore BHS con luce 2800mm e una macchina Bobst Masterflex per stampa ad alta definizione fino a 6 colori. Inoltre, dispone di 5 casemaker per la produzione di scatole americane. MS Packaging lavora anche con due fustellatori, uno rotativo e l’altro in piano.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *